Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
21

Castello di Wawel: una visita al simbolo di Cracovia

Tour guidato al Castello di Wawel con crociera opzionale Tour guidato al Castello di Wawel con crociera opzionale da 21€ mostra disponibilità

Incastonato nella zona centrale di Cracovia, il Castello di Wawel, attuale patrimonio dell'UNESCO, sorge sulla riva sinistra del fiume Vistola e domina la splendida città polacca dall'alto dell'omonima collina. Il complesso è tra i siti medievali più apprezzabili di tutta Europa e custodisce un mix di storie e leggende tutte da scoprire. Entriamo...

  • Informazioni

    Tra 70 sale attrezzate e ben arredate, il bellissimo cortile interno, la mitica Grotta del Drago e l’adiacente Cattedrale del Wawel con il Museo Diocesano dedicato a Papa Giovanni Paolo II, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

    Visitare il Castello. Cosa ci aspetta?

    Il Castello di Wawel è stata la dimora dei re Jagelloni, sovrani di Polonia, fino al XVI secolo e vanta alle spalle più di un millennio di fiorente storia. L’edificio ha conservato la sontuosità di un tempo e colpisce oggi per la varietà di stili architettonici che compongono le varie sale e una grande carica scenografica. Nel suo complesso, una struttura imponente che domina Cracovia dall’alto e offre, tra l’altro, una vista mozzafiato sul fiume e la città.

    Complesso del Wawel foto di Jennifer Boyer via flickrfoto di Jennifer Boyer via flickrAd accoglierci, una zona esterna verdeggiante ampia e panoramica, che ci conduce all’ingresso principale della cinta muraria del Castello. All’interno, le attrazioni non mancano.

    Da non perdere gli appartamenti reali (visitabili solo con la guida), la Sala Poselska con il peculiare soffitto a cassettoni, l’Armeria con la Grande Spada del Re ed altre preziosissime armi orientali, il Tesoro della Corona e il “The Lost Wawel”, un’esposizione con le antiche rovine del castello, tutta da godere. Nelle varie sale del Castello, sono poi presenti numerosi arazzi risalenti al ‘400-‘500 e di sicuro pregio artistico.

    • Ricordiamo che il dipinto La dama con l’Ermellino di Leonardo da Vinci, fino a poco tempo fa esposto in una sala del Castello, è stato spostato al Museo Nazionale di Cracovia.

    Bellissimo anche il cortile interno, pieno di fiori e spazi verdi, da cui è possibile mirare i Krużganki, tipici balconcini a portico. Il tutto per una visita che può durare dai 90 minuti alle 4 ore.

    La Cattedrale di Wawel e la Grotta del Drago

    Tra sacro e profano, la collina che fa da “piedistallo” al Castello di Wawel offre anche altre attrazioni, assolutamente da non perdere.

    Cattedrale del Wawel foto di Gabriela Fab via flickrfoto di Gabriela Fab via flickrMerita menzione la Cattedrale del Wawel, attigua al Castello, realizzata in perfetto stile gotico. L’edificio ospita al suo interno un museo diocesano dedicato a Papa Giovanni Paolo II, nonché le tombe dei sovrani polacchi e dei più grandi eroi e scrittori nazionali, la Torre Campanaria con la campana più grande della Polonia (la Campana di Sigismondo) e ben 18 cappelle (di cui alcune in stile rinascimentale) tutte corredate da apprezzabili dipinti, sculture e bassorilievi.

    Per gli amanti del mito, invece, da non perdere la Grotta del Drago (chiusa nei mesi invernali) posta al di sotto del Castello e ispirata alla leggenda di Smok Wawelski, il terribile drago sputa-fuoco che, sempre secondo il mito, sarebbe vissuto all’interno delle secrete del Castello.

    Biglietti e Orari

    La biglietteria è unica e offre tariffe separate a seconda delle varie sale ed esposizioni che si intendono visitare.

    • Considerata la complessità della visita e la grande affluenza di turisti, si consiglia di agire di anticipoprenotando online o presentandosi ai bastioni d’ingresso già al mattino presto.
    • Sia per minimizzare la coda, sia per evitare brutte sorprese come il sold out dei biglietti: per ragioni legate alla conservazione delle opere esposte, il numero delle visite giornaliere è limitato; nei periodi festivi o di alta stagione non è raro che i ticket terminino in mattinata.

    Giorni e Orari di apertura del Castello:

    • Da novembre a febbraio dalle 6:00 alle 17:00;
    • Marzo e ottobre dalle 6:00 alle 18:00;
    • Aprile e settembre dalle 6:00 alle 19:00;
    • Da maggio ad agosto dalle 6:00 alle 20:00;
    • Da novembre a febbraio dalle 6:00 alle 17:00.

    Giorni e Orari di apertura della Cattedrale:

    • Apr - Ott: da lunedì a sabato dalle 9:00 alle 17:00; domenica dalle 12:30.
    • Nov - Mar: da lunedì a sabato dalle 9:00 alle 16:00; domenica dalle 12:30.

    Ancora qualche dubbio o curiosità sul Castello di Wawel e la Cattedrale? Scrivicelo nei commenti!

  • Biglietti e Offerte
  • Dove si trova
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

    Come arrivare al Castello di Wawel dal centro

    La collina di Wawel con la Cattedrale, il Castello e gli altri edifici è praticamente inglobata al centro-città ed è quindi facilmente raggiungibile dalla Piazza del Mercato e la Città Vecchia, anche a piedi. La posizione arroccata, rende poi il complesso visibile da qualsiasi zona della città.

    • La fermata del tram più vicina è appunto quella intitolata Wawel ed è toccata dalle linee 9, 10, 13, 19, 22, 24. I vari percorsi che portano alla collina confluiscono nel cortile antistante la biglietteria.
Cerchi un hotel con vista sul Castello di Wawel?
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un hotel con vista sul Castello di Wawel?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com
21
Hai già visitato questa attrazione? Dicci quanto ti è piaciuta
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI Cracovia è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0